Materiali grezzi

legno truciolatoIl legno truciolare o truciolato viene impiegato per la costruzione di strutture relativamente a qualsiasi genere di mobile. Si ricava tramite la pressatura dei trucioli di legno mescolati con materiali leganti ed eventuali agenti idrofobizzanti, ignifughi, funghicidi e via dicendo. I pannelli ottenuti possono essere di differenti tipologie e dimensioni a seconda del truciolo utilizzato. L’azienda rivolge le proprie preferenze in modo quasi esclusivo verso il legno truciolare di pioppo.

legno stratificatoIl legno stratificato viene ottenuto con l’assemblamento di un numero variabile di strati di legno ottenuti per tornitura o tranciatura direttamente dal tronco dell’albero. Esistono due principali categorie di legno stratificato: il compensato e il multistrato. Spesso questi due termini vengono utilizzati come sinonimi, in realtà indicano delle caratteristiche ben distinte del prodotto finale. Il legno compensato è composto da tre strati, di cui quello intermedio possiede le dimensioni maggiori. Il legno multistrato solitamente viene ottenuto dall’unione di cinque o più strati aventi tutti le stesse dimensioni. L’azienda predilige l’utilizzo del listellare, come raffigurato nella figura in alto a destra. Questo tipo di legno, molto simile al compensato, differisce da quest’ultimo per il solo fatto che lo strato intermedio è costituito da listelli in legno di pioppo o abete incollati tra loro e rivestiti da tre o più strati. Nella fabbricazione di mobili si preferisce utilizzare il listellare rivestito con cinque strati in quanto presenta ottime caratteristiche di resistenza alla flessione e alla deformazione, oltre alla sua peculiarità di trattenere molto saldamente le viti. Anche il legno stratificato è adatto alla costruzione di tutte le tipologie di mobile.

pannello legnoIl legno MDF (Medium Density Fibreboard), letteralmente “pannello di fibra a media densità“, è ottenuto a partire da una moltitudine di tipologie di legno. Si possono utilizzare indistintamente tondame, cascame di lavorazione e scarto (preferibilmente di conifera). Nel caso in cui si utilizzi il tondame, questo va prima scortecciato, sminuzzato e successivamente macinato al fine di rendere omogenea la miscela dei diversi tipi di legno utilizzati. Se si dovesse far uso del cascame di lavorazione o dello scarto si renderebbe necessaria la sola fase di macinazione. La miscela così ottenuta viene lavorata ulteriormente con l’aggiunta di appositi collanti che hanno la funzione di compattarla. Alla pasta di legno viene data una forma a “materasso” e viene stesa su dei nastri forati o costituiti da fitte reti.
laccatureIl prodotto semilavorato viene sottoposto a pressatura meccanica in modo tale da ridurne lo spessore fino a raggiungere 1/5 o 1/6 di quello originale. In seguio alla naturale tendenza della pasta di legno di riacquisire parte del proprio volume, viene applicata una depressione al di sotto del nastro in modo tale da riportare lo spessore entro i valori prestabiliti. La diminuzione di pressione viene conseguita aspirando aria dai fori presenti nel nastro. Al termine di queste operazioni la pasta viene essiccata grazie a getti di aria calda, ottenendo in questo modo il prodotto finale. I pannelli di legno MDF possono essere rivestiti con dei fogli di laminato o sottoposti al trattameto di laccatura. Trattasi di una lavorazione superficiale che consiste nello spargere una data quantità di vernice sulla superficie del pannello grezzo attraverso l’uso di una pistola. Nella foto in alto a destra vengono raffigurati alcuni campioni relativi ai vari colori di vernice che possono essere utilizzati. Le tonalità e le sfumature oggigiorno disponibili sul mercato offrono al cliente la possibilità di sbizzarrire la propria creatività nella personalizzazione del mobile tanto agognato.

legno nobilitatoIl legno nobilitato consiste in un pannello di legno truciolare rivestito su di uno o entrambi i lati da un foglio di laminato. Vista l’innumerevole varietà dei laminati presenti sul mercato dell’arredamento, la scelta dei pannelli di nobilitato più adatti alle proprie esigenze può contare su una campionatura molto ricca e variegata. Il nobilitato può anche essere costituito da faesite, compensato, legno stampato e MDF. L’azienda predilige la scelta di nobilitato in legno truciolare come raffigurato nell’immagine sovrastante.